9.0.0 / August 24, 2018
(3.9/5) (16)

描述

Cimiano è un quartiere della vecchia periferia di Milano. Sonosorti col tempo molti edifici ed oggi la zona è servita dametropolitana e autobus. Rimane una delle zone più verdi di Milano,nel cuore del parco Lambro. E’ qui che nel lontano ’57 prende ilvia l’Associazione Sportiva Cimiano al tempo Associazione legataall’ACLI. NON ERA SOLO CALCIO Il 27 Novembre del 1957, AlberiniBattista, Pasta Camillo, Aventino Gerardo, Rescalli Oreste,pionieri di allora, fondando la Bocciofila ed è qui che sidistingue per la passione e le sue capacità amministrative ilnostro ex Amministratore Carlo Filisetti scomparso nel ’97, che ciha accompagnato nella nostra avventura dedicandosi per quarant’anniai giovani. L’associazione contava 102 iscritti. 1967: IL BASKETNel 1967 nasce il basket ed i risultati appaiono subitoconvincenti, poi tutto finì nel 1970 e, solo nel 1995, ilPresidente Cipriani, su desiderio dei ragazzi del quartiere chevolevano giocare, ricostituisce la squadra.Il gruppo di ragazzigioca e si diverte per tre anni prima dello scioglimento definitivoma l’obiettivo di farli giocare giocare e tenerli insieme furaggiunto. 1993: IL TENNIS Il Maestro Mario Manfro con alcuniragazzi della scuola.La voglia di avviare i giovani, che nontrovano posto nell’attività calcistica, spinge il PresidenteCipriani alla formazione della Scuola Tennis. L’attività raggiungeil suo scopo facendo giocare per circa quattro anni alcuni ragazziappassionati a questo sport. Non vi fu mai una attività agonisticavera, ma questo era l’obiettivo perseguito. 29 GENNAIO 1994 -Posata La Prima Pietra Oggi la POLISPORTIVA CIMIANO, alla presenzadelle autorità civili; sportive ed ecclesiastiche, di tutte lecomponenti societarie (Dirigenti, Allenatori, Atleti) pone la PRIMAPIETRA dell’erigendo centro sportivo dedicato alla memoria di MarioCasadei gloria pugilistica degli anni ’30 campione di Italia pesiWelter campione d’Italia medi e mediomassimi prof. e FinalistaCampionato Mondiale Cimiano is a neighborhood of the old suburbs ofMilan. Have arisen over time many buildings and today the area isserved by metro and bus. Remains one of the greenest areas ofMilan, in the heart of the park Lambro. And 'here that back in '57kicks off the Sports Association Cimiano time tied all'ACLIAssociation. WAS NOT JUST FOOTBALL On 27 November 1957, BattistaAlberini, Pasta Camillo, Aventino Gerardo, Rescalli Oreste,pioneers of that time, founding the Bocciofila and it is here thatstands out for its passion and its administrative capacities ourformer Chief Charles Filisetti died in '97, who accompanied us inour quest for forty years devoted to young people. The associationhad 102 members. 1967: THE BASKET In 1967 comes the basketball andthe results are immediately convincing, then it all ended in 1970and, until 1995, the President Cipriani, requests of theneighborhood kids who wanted to play, reconstitutes squadra.Ilgroup of kids playing and having fun for three years before thedissolution definitive but aims to make them play and keep playingtogether was reached. 1993: TENNIS Master Mario Manfro with someguys scuola.La want to start young, and have no place in theactivity football, pushes the President Cipriani Training SchoolTennis. The activity achieves its purpose by playing for about fouryears, some guys fans to the sport. There was never a realcompetitive activity, but this was the objective pursued. January29, 1994 - The First Stone Laid Today POLISPORTIVA CIMIANO, thepresence of civil authorities; sports and church, of all corporatecomponents (Managers, Coaches, Athletes) puts the FIRST STONEdell'erigendo sports center dedicated to the memory of MarioCasadei boxing glory of the 30s sample of Italian Welter weightchampion Italy middle and light heavyweight prof . Finalist andWorld Championship

App Information Pol. d. Cimiano Milano

  • App Name
    Pol. d. Cimiano Milano
  • 包名
    com.MyClubCimiano
  • 发布日期
    August 24, 2018
  • 文件大小
    12M
  • 系统要求
    Android 4.0.3 and up
  • 版本
    9.0.0
  • 开发者
    Alessandro Cicchetti
  • 安装
    500+
  • 价钱
    免费
  • 分类
    Sports
  • 开发者
  • Google Play Link

Alessandro Cicchetti 更多...

Enotria 1908 11 APK
Fondata nel 1908 come Associazione Calcio Enotria da un gruppo distudenti universitari di Porta Romana, nella primavera del 1914partecipò al suo primo torneo ufficiale utilizzando il campo di ViaColletta angolo via Friuli (adiacenze Piazzale Lodi). Anima delsodalizio rosso-bleu fu per più di un ventennio "Papà" (Alessandro)Gaetani mentre per alcuni anni alla presidenza sedette ilgiornalista e grande sportivo Franco Scarioni (morto in Guerra nel1918). Iscrittasi nella primavera del 1914 al Trofeo Primi Calci,torneo interregionale patrocinato dal bisettimanale torinese LoSport del Popolo, in assoluto il primo torneo giovanile Under 18giocato con l'appoggio della F.I.G.C., superò le eliminatorieLombarde (40 squadre, 440 giocatori e 52 riserve) e le vincenti delPiemonte (U.S. Juventus di Vercelli) e della Liguria (Pro Spada diGenova) battendole entrambe a Torino il 26 aprile 1914. Dopo averdotato di recinzione il campo di Via Colletta, fu ammessa alladisputa del campionato lombardo di Promozione 1914-15, girone Bmancando di un punto la qualificazione al Girone Finale Lombardo.Durante la Prima guerra mondiale, malgrado la sospensione deicampionati nazionali, l'Enotria prese parte a numerosi torneiF.I.G.C. regionali mettendo in campo numerosi giovani che inseguito vennero schierati anche in tornei U.L.I.C. sotto le mentitespoglie di Insubria Goliardo. Proprio con la successiva edefinitiva fusione con l'Insubria Goliardo, avvenuta nel 1919,acquisì il nome di Enotria Goliardo F.C.. Con la ripresa deicampionati del 1919-20, l'Enotria disputò uno spareggio perl'ammissione alla Prima Categoria, livello corrispondenteall'attuale Serie A, con la Pro Patria et Libertate di BustoArsizio: battendola per 2-0 il 5 ottobre 1919 la squadra milaneseconquistò la promozione alla Prima Categoria 1919-1920. In quellastagione l'Enotria raggiunse il suo punto più alto quando, arrivataseconda nel Girone B lombardo dietro solo al Milan, conquistò leSemifinali del Campionato Nazionale, dove arrivò 6ª e ultima nelGirone C. Founded in 1908 as Associazione Calcio Enotria by a groupof university students of Porta Romana, in the spring of 1914 heparticipated in his first official tournament using the field ViaColletta corner via Friuli (near Piazzale Lodi). Soul of theassociation red-bleu was for more than twenty years, "Dad"(Alessandro) Gaetani while for some years as president sat thegreat journalist and sports Scarioni Franco (who died in war in1918). Iscrittasi in the spring of 1914 to Trophy First Kicks,interregional tournament sponsored by the biweekly Turin The Sportof the People, the first ever U-18 youth tournament played with thesupport of the FIGC, past the preliminaries Lombarde (40 teams, 440players and 52 reserves ) and the winners of the Piedmont (VercelliUS Juventus) and Liguria (Pro Sword of Genoa), beating them both inTurin April 26, 1914. After the field with fence Via Colletta, wasadmitted to the dispute of the championship Lombard Promotion1914-15, Group B lacking a point to qualify to Final RoundLombardo. During the First World War, despite the suspension of thenational championships, the Enotria taken part in numeroustournaments FIGC regional fielding numerous young people who werelater deployed in tournaments ULIC under the guise of InsubriaGoliardo. Just with the next and final merger with the InsubriaGoliardo in 1919, acquired the name of Enotria Goliardo FC. Withthe resumption of the championships of 1919-20, the Enotriadisputed a playoff for admission to the first category, the levelcorresponding to the current Serie A, with the Pro Patria etLibertate of Busto Arsizio: 2-0 beating on October 5 1919 Milanteam won promotion to the First Category 1919-1920. In that seasonthe Enotria reached its highest point when, finished second inGroup B behind Lombard only to Milan, won the finals of theNational Championship, where he came 6th and last in Group C.
Chisola Calcio 5.205 APK
LA NASCITA E IL LOGOL’Associazione Sportiva Dilettantistica CHISOLACALCIO è nata nel 1998 dalla fusione di tre società: A.S. Candiolo,A.S. Piobesi e U.S. Vinovo.La storia e la geografia del ChisolaCalcio sono rappresentate nello stemma societario, di formatriangolare. Il logo raffigura il torrente Chisola, affluente disinistra del fiume Po, e i rilievi montuosi (monte Freidour e monteTre Denti) da cui nasce; il torrente Chisola attraversa e unisce icomuni di Vinovo, dove ha sede legale la società sportiva, Candioloe Piobesi. Ai due angoli della figura le lettere P (Piobesi) e V(Vinovo) indicano i comuni dove erano ubicati i primi campi digioco; il pallone da calcio riporta ovviamente all’attivitàistituzionale della società.GLI OBIETTIVI INIZIALIEducareattraverso il gioco del calcio, educare al gioco del calcio. IlChisola Calcio è un’associazione sportiva dilettantistica, cometale si propone di operare con questo duplice intento. Lo sport èuno straordinario mezzo di socialità, di educazione al rispettodelle regole e dell’avversario, di sviluppo sano e completo alivello sia fisico che mentale. I valori educativi dello sport sonoda sempre una bandiera del Chisola calcio, che però non si limita afare del “sociale”: qui si impara a giocare a calcio. Una strutturaprofessionale di dirigenti, allenatori, istruttori e preparatori èa disposizione dei tesserati, ormai più di 500 nelle categorie daiPiccoli amici agli Esordienti nella Scuola calcio, dai Giovanissimifascia B agli Allievi nel Settore giovanile, nella Juniores e nellaPrima squadra, che milita nel campionato di Promozione.I PRESIDENTIE GLI ALTRI DIRIGENTIDino Marola, primo presidente della società, èrimasto in carica fino alla 2011/2012, ancora oggi è presidenteonorario della società. Marola, ai tempi della fusione, eraespressione del Vinovo: insieme a lui, gli artefici della nascitadel Chisola calcio sono stati Adriano Marengo (Piobesi,vicepresidente della nuova società) e Luciano Prelato (Candiolo).Del Chisola appena nato facevano già parte Gigi Calcia comedirettore sportivo – adesso è direttore generale – e FrancoMercuri, ancora adesso insostituibile in segreteria (per una decinad’anno al suo fianco Roberto Ramacogi, poi passato alla Pro SettimoEureka e quindi direttore generale al Caselle); il direttoregenerale era Vittorio Ferrino, oggi direttore dello Juventus Centerdi Vinovo. Per tanti anni, il “main sponsor” è stato ValentinoBusso.Altri “uomini di calcio” cresciuti nel Chisola sono idirettori sportivi Alberto Gusella, responsabile del Settoregiovanile della Pro Vercelli e organizzatore del torneointernazionale “Memorial Stefano Gusella”, e Rosario Amendola,viceallenatore di Antonio Cabrini nella Nazionale Femminile.Dalsettembre 2012, il nuovo presidente del Chisola Calcio è LucaAtzori Marongiu. L’attuale struttura societaria vede ivicepresidenti Antonio Caruzzo e Pierluigi Pairetto, il direttoregenerale Gigi Calcia, in segreteria Franco Mercuri, MonicaSalvadore e Marilena Messina; dirigenti di campo il direttoresportivo del Settore dilettanti Francesco Sellitti, i due direttorisportivi del Settore giovanile Vincenzo Scalia e Segio Fantino, iresponsabili della Scuola calcio Giorgio Tallone e FabioCascioli.IL CHISOLA OGGI, UNA REALTA’ AFFERMATAPiù di 500 atletitesserati e quasi 100 dirigenti societari, 8 titoli regionali e 3SuperOscar in bacheca. Ancora “minorenne” come anzianità diaffiliazione, la società del Chisola calcio è – senza falsapresunzione – tra le più solide realtà del panorama calcisticopiemontese, almeno a livello dilettantistico, in particolare è lasocietà di riferimento per quanto riguarda il Settore giovanile.THEBIRTH AND THE LOGOThe ASD Chisola FOOTBALL was born in 1998 fromthe merger of three companies: AS Candiolo, A.S. Piobesi and PatVinovo.The history and geography of the Football Chisola arerepresented in the arms company, of triangular shape. The logodepicts the Chisola stream, tributary of the river Po, and mountainranges (hill and mountain Freidour Three Teeth) from which it isborn; Chisola crosses the stream and joins the municipalities ofVinovo, where it has its registered office the sports club,Candiolo and Piobesi. The two corners of the figure the letters P(Piobesi) and V (Vinovo) indicate the municipalities where theywere located on the first playing fields; the soccer ball backobviously institutional activity of the company.OBJECTIVESINITIALEducate through football, to educate football. The ChisolaFootball is an amateur sports association, as such, intends to workwith this dual purpose. Sport is an extraordinary means ofsocialization, education to respect the rules and of the opponent,healthy and full development both physically and mentally. Theeducational values ​​of sport have always been a flag Chisolafootball, but not limited to making the "social": Here you learnhow to play football.A professional facility managers, coaches,instructors and trainers is available to members, now more than 500in the categories from Little friends to debutants in schoolfootball, from Juniors band B to the students in the youth sector,in the Juniors and the First team, which plays in the Championshippromotion.PRESIDENTS AND OTHER OFFICERSDino Marola, first presidentof the company, remained in office until 2011/2012, it is stillhonorary chairman of the company. Marola, at the time of themerger, it was an expression of Vinovo: with him, the architects ofbirth Chisola football were Adriano Marengo (Piobesi, vicepresident of the new company) and Luciano Prelate (Candiolo).Chisola newborn were already part Gigi Kick as sporting director -is now general manager - and Franco Mercuri, even now irreplaceablein answering (for ten years at his side Roberto Ramacogi, thenpassed to the Pro Seventh Eureka and then general manager theboxes); the general manager was Vittorio Ferrino, now director ofthe Juventus Center in Vinovo. For many years, the "main sponsor"was Valentino Busso.Other "football men" are grown in Chisoladirecteur sportif Alberto Gusella, head of the youth sector of ProVercelli and organizer of the international tournament "MemorialStefano Gusella", and Rosario Amendola, assistant coach of theNational Women's Antonio Cabrini.Since September 2012, the newpresident of the Football Chisola is Luca Atzori Marongiu. Thecurrent corporate structure sees the Vice-Presidents AntonioCaruzzo and Pierluigi Pairetto, the general manager Gigi Kick,voicemail Franco Mercuri, Monica Salvadore and Marilena Messina;directors of field sports director of Sector amateur FrancisSellitti, the two sports directors of youth sector Vincenzo Scaliaand Segio Jockey, makers of the School football Giorgio heel andFabio Cascioli.THE Chisola TODAY, A REALITY 'AFFIRMEDMore than 500registered athletes and almost 100 corporate executives, eightregional titles and 3 SuperOscar bulletin board. Even "minor" asseniority affiliate, now Chisola football is - without falseassumption - the most solid reality of the football scene inPiedmont, at least at the amateur level, in particular, it is thecompany of reference regarding the youth sector.
Pol. d. Cimiano Milano 9.0.0 APK
Cimiano è un quartiere della vecchia periferia di Milano. Sonosorti col tempo molti edifici ed oggi la zona è servita dametropolitana e autobus. Rimane una delle zone più verdi di Milano,nel cuore del parco Lambro. E’ qui che nel lontano ’57 prende ilvia l’Associazione Sportiva Cimiano al tempo Associazione legataall’ACLI. NON ERA SOLO CALCIO Il 27 Novembre del 1957, AlberiniBattista, Pasta Camillo, Aventino Gerardo, Rescalli Oreste,pionieri di allora, fondando la Bocciofila ed è qui che sidistingue per la passione e le sue capacità amministrative ilnostro ex Amministratore Carlo Filisetti scomparso nel ’97, che ciha accompagnato nella nostra avventura dedicandosi per quarant’anniai giovani. L’associazione contava 102 iscritti. 1967: IL BASKETNel 1967 nasce il basket ed i risultati appaiono subitoconvincenti, poi tutto finì nel 1970 e, solo nel 1995, ilPresidente Cipriani, su desiderio dei ragazzi del quartiere chevolevano giocare, ricostituisce la squadra.Il gruppo di ragazzigioca e si diverte per tre anni prima dello scioglimento definitivoma l’obiettivo di farli giocare giocare e tenerli insieme furaggiunto. 1993: IL TENNIS Il Maestro Mario Manfro con alcuniragazzi della scuola.La voglia di avviare i giovani, che nontrovano posto nell’attività calcistica, spinge il PresidenteCipriani alla formazione della Scuola Tennis. L’attività raggiungeil suo scopo facendo giocare per circa quattro anni alcuni ragazziappassionati a questo sport. Non vi fu mai una attività agonisticavera, ma questo era l’obiettivo perseguito. 29 GENNAIO 1994 -Posata La Prima Pietra Oggi la POLISPORTIVA CIMIANO, alla presenzadelle autorità civili; sportive ed ecclesiastiche, di tutte lecomponenti societarie (Dirigenti, Allenatori, Atleti) pone la PRIMAPIETRA dell’erigendo centro sportivo dedicato alla memoria di MarioCasadei gloria pugilistica degli anni ’30 campione di Italia pesiWelter campione d’Italia medi e mediomassimi prof. e FinalistaCampionato Mondiale Cimiano is a neighborhood of the old suburbs ofMilan. Have arisen over time many buildings and today the area isserved by metro and bus. Remains one of the greenest areas ofMilan, in the heart of the park Lambro. And 'here that back in '57kicks off the Sports Association Cimiano time tied all'ACLIAssociation. WAS NOT JUST FOOTBALL On 27 November 1957, BattistaAlberini, Pasta Camillo, Aventino Gerardo, Rescalli Oreste,pioneers of that time, founding the Bocciofila and it is here thatstands out for its passion and its administrative capacities ourformer Chief Charles Filisetti died in '97, who accompanied us inour quest for forty years devoted to young people. The associationhad 102 members. 1967: THE BASKET In 1967 comes the basketball andthe results are immediately convincing, then it all ended in 1970and, until 1995, the President Cipriani, requests of theneighborhood kids who wanted to play, reconstitutes squadra.Ilgroup of kids playing and having fun for three years before thedissolution definitive but aims to make them play and keep playingtogether was reached. 1993: TENNIS Master Mario Manfro with someguys scuola.La want to start young, and have no place in theactivity football, pushes the President Cipriani Training SchoolTennis. The activity achieves its purpose by playing for about fouryears, some guys fans to the sport. There was never a realcompetitive activity, but this was the objective pursued. January29, 1994 - The First Stone Laid Today POLISPORTIVA CIMIANO, thepresence of civil authorities; sports and church, of all corporatecomponents (Managers, Coaches, Athletes) puts the FIRST STONEdell'erigendo sports center dedicated to the memory of MarioCasadei boxing glory of the 30s sample of Italian Welter weightchampion Italy middle and light heavyweight prof . Finalist andWorld Championship
Real Academy 6.278 APK
L’A.s.d. Real Academy nasce nel luglio 2015 come fusione di duesocietà calcistiche lodigiane preesistenti: il Real Qcm e l'FcVizzolo. Due sodalizi che comprendono ben quattro paesi, Quartiano,Cervignano D'Adda, Mulazzano e Vizzolo e che decidono di coalizzarele forze per garantire un’attività e una proposta sempre più ampia.Lo scoglio più gravoso da superare poteva essere il naturalescetticismo determinato da una storia sportiva contraddistinta datanti anni di appartenenza, ognuno alle proprie origini. Invece ilprogetto funziona e oltre al calcio anche calcio a 5 e danza,entrano a far parte della nuova realtà che diventa così un punto diriferimento per tutto il territorio, con il dichiarato intento dicrescere sempre di più. Il Real Academy è oggi una delle pochissimeScuole Calcio Qualificate del lodigiano che può contare su circa300 tesserati e si distinguei come un importante realtà calcisticadella regione, nonché tra le primissime a livello provinciale perbacino d’utenza, strutture, risorse umane, risorse tecniche,metodologie applicate, risultati e progetti.The A.s.d. Real Academywas founded in July 2015 as a merger of two existing clubs Lodi:Real Qcm and Fc Vizzolo. Two associations that include fourcountries, Quartiano, Cervignano D'Adda, Mulazzano and Vizzolo andwho decide to coalition forces to ensure activity and a wideningproposal. The most severe stumbling block could be the naturalskepticism given by a sports history marked by so many years ofmembership, each to his roots. Instead the project works and inaddition to calcium also football 5 and dance, they become part ofthe new reality that becomes a point of reference for the wholeterritory, with the declared intention to grow more and more. RealAcademy is now one of the very few schools in the Lodi SoccerQualifying with a workforce of approximately 300 members and isdistinguei as a major footballing realities of the region, andamong the first at the provincial level to the catchment area,facilities, human resources, resources techniques, methodologies,results and projects.
AC Lissone 10 APK
I colori bianco blu dell’AC Lissone sono nati nel 1975, ad opera diun gruppo di una cinquantina di appassionati che, incuranti dellapresenza della gloriosa Pro Lissone, decisero di fondare una nuovarealtà calcistica. Primo presidente del nuovo sodalizio fu il sig.Gianni Mariani, supportato da un consiglio composto da tredicielementi. Primo campionato disputato fu quello di Terza Categorianella stagione agonistica 1975/76, con la guida tecnica affidata aFlorindo Cereda, coadiuvato da Luigi Cazzaniga, entrambi extigrotti. Grazie all’interessamento dell’Amministrazione comunale,il primo campo utilizzato dall’AC Lissone fu quello della ProLissone, il famoso “Palestra” in Via Dante. Il debutto casalingoavvenne il 21.10.1975 alla presenza del Sindaco Cerizzi, del pilotaautomobilistico Vittorio Brambilla e delle majorettes. Avversariodi turno i verdi della Flores Varedo. L’AC vinse 1 a 0 con unrigore trasformato da Pozzoli. Quell’anno l’AC Lissone fallì lapromozione per soli quattro punti. Miglior cannoniere del gironerisultò essere il lissonese Cesana con 16 centri. Un risultatomolto incoraggiante in vista del successivo campionato che però siaprì con aspre polemiche tra AC Lissone e Pro Lissone sull’utilizzodel campo di Via Dante. Nel 1976 si registra anche il primo derbytra le due formazioni lissonesi; un’amichevole terminata con ilrisultato di 2 a 0 per i tigrotti con reti di Carnieletto ed unautorete di Arosio. Iniziava così la decennale lotta per lasupremazia cittadina tra le due formazioni lissonesi. La primapromozione l’AC Lissone l’ottenne nella stagione 1976/77, al suosecondo campionato disputato dalla nascita. L’approdo in SecondaCategoria per la stagione 1977/78 risultò problematico tanto chedopo tre giornate l’AC Lissone era ancora a zero punti. Giunse cosìl’avvicendamento in panchina con incarico affidato a Mario Sironiche riuscirà a mantenere la squadra in seconda categoria. Iniziapoi un lungo periodo di militanza in seconda categoria, con alti ebassi che contraddistinguono le stagioni lissonesi. Per registrareuna nuova promozione dobbiamo fare un lungo salto sino allastagione 1995/96 quando l’AC Lissone, dell’allora presidenteTiziano Sala, coglie la promozione in Prima Categoria. Mister dellastorica promozione era Mandelli. Nel stagione 1996/97 inizia la“storica” presidenza di Paolo Mussi nella quale si devonoannoverare due importanti promozioni : nella stagione 2005/06 enella stagione 2010/11. In entrambe le stagioni si raggiunse laCategoria Promozione. Nel 2005/06 al termine di una stagione divertice culminata con la vittoria a Ceriano Laghetto contro ilGroane, e caratterizzata dal cambio di allenatore al termine delgirone di andata, con incarico affidato a mister Aprile, mentre nelcampionato 2010/11 con una costante presenza al vertice dellaclassifica unitamente al Cassina de Pecchi , squadra quest’ultimasconfitta nello spareggio promozione disputatosi il 10.05.2011 aBrugherio. Mister della promozione era Luigi Tuoto. La stagione chesta per iniziare vede ai nastri di partenza un’ AC Lissonerinnovatissima negli uomini, stante le direttive federali, maimmutata nei propositi, per effettuare una stagione positiva erispondente alle aspettative di tutti gli appartenenti al clublissonese. The colors blue AC Liss were born in 1975, by a group ofabout fifty fans who, regardless of the presence of the gloriousPro Liss, decided to found a new football reality. First presidentof the new association was Mr. Gianni Mariani, supported by a boardmade up of thirteen elements. First championship was played to thethird category in season 1975/76, with the technical guideentrusted to Cereda Florindo, assisted by Luigi Cazzaniga, bothformer tigers. Thanks to the efforts of the municipaladministration, the first field used by the AC Liss was that of thePro Liss, the famous "Gymnasium" in Via Dante. The home debut tookplace on 21.10.1975 in the presence of Mayor Cerizzi, the racingdriver Vittorio Brambilla and majorettes. Round opponent greensFlores Varedo. The AC won 1 to 0 with a penalty converted byPozzoli. That year the AC Lissone failed promotion to just fourpoints. Top scorer in the group turned out to be the Lissone Cesanawith 16 centers. A very encouraging result ahead of next season butopened with bitter controversy between AC and Liss Liss Pro usingthe field of Via Dante. In 1976 there is also the first derbybetween the two teams Lissone; friendly match ended with the scoreof 2 to 0 for tigers with networks Carnieletto and an own goal byArosio. Thus began a decade of struggle for supremacy between thetwo teams Lissone town. The first promotion AC Liss obtained in the1976/77 season, his second championship played from birth. Thelanding in the second category for the 1977/78 season provedproblematic so that after three days the AC Liss was still on zeropoints. This led him to the bench with the rotation assignmententrusted to Mario Sironi that he will keep the team in the secondcategory. He then began a long period of militancy in the secondcategory, with ups and downs that mark the seasons Lissone. Torecord a new promotion we have to do a long jump until the 1995/96season when the AC Liss, the then President Titian room, capturespromotion to the First Category. Mister of the historic promotionwas Mandelli. In the 1996/97 season he begins the "historic"presidency of Paul Mussi which must be counted two importantdevelopments: in 2005/06 and in 2010/11. In both seasons it reachedCategory Promotion. In 2005/06, after a season of summit culminatedin victory in Ceriano Laghetto against Groane, and characterized bythe change of coach at the end of the first round, withresponsibility entrusted to Mr. April, while in the 2010/11 seasonwith a constant presence at the top of the table together with theCassina site, team it defeated in the play-off promotion which tookplace on 10.05.2011 in Brugherio. Mister promotion was Luigi Tuoto.The season is starting and see the starting line a 'AC Lissonerinnovatissima in men, because the federal guidelines, butunchanged in purpose, to make a positive season and meets theexpectations of all members of the club Lissone.
Pol. Circolo Giovanile Bresso 5.239 APK
La Polisportiva Circolo Giovanile Bresso ha antiche origini. Nascenel 1946 al termine del secondo conflitto mondiale, all’interno diquel filone di presenza dei cattolici in ambito sociale chedall’inizio del secolo a Bresso, allora piccolo paese allaperiferia di Milano, aveva portato come altrove al sorgere di unaserie di opere di solidarietà (cooperative edilizie, di consumo,asili…). In realtà le prime riunioni per costituire la nuovaassociazione sportiva si svolgono già a partire dal giugno del1945, ma l’attività vera e propria, con l’iscrizione al campionatoFIGC, parte comunque nell’anno successivo.Nasce con un nomeambizioso “Unione Sportiva Speranza” con l’idea di guardare inpositivo dopo la dura esperienza della guerra. E ci piace pensareche i colori sociali, il verde e il nero, che ancora oggicontraddistinguono le nostre maglie, abbiano voluto esprimereproprio questa idea di possibilità di un mondo diverso dopo ildolore e l’orrore della guerra. In realtà i colori sociali hannoun’altra origine: quando si trattò di acquistare la prima muta dimaglie “seria”, mancando i soldi, il presidente, l’indimenticabileLuigi Strada, girò la richiesta alla Davide Caremoli, la casaproduttrice delle caramelle Golia. La risposta positiva, primoesempio di sponsorizzazione, arrivò puntuale dalla presidenza dellasocietà, che per rispettare il proprio marchio, appunto il verde eil nero, regalò alla nostra giovane associazione sportiva una mutacompleta di maglie con quei colori. Tempi eroici quelli, pergiocare si andava al “campo volo” portandosi i pali delle portesulle spalle e per le trasferte si usava un autocarro gentilmenteconcesso dal presidente e titolare della Iso Rivolta: sui lati delpianale venivano piazzate due panchine e via tutti in allegria.Eppure proprio in quegli anni la neonata associazione sportiva hal’onore di essere citata sul mitico foglio rosa della “Gazzettadello Sport”: siamo nell’aprile del 1946 e i nostri affrontano intrasferta la prima sfida internazionale contro la squadra svizzeradel Bodio: il risultato è straordinario, un positivo 3 a 1 sulcampo avversario con reti di Lesma, Rossetti e Alfieri. L’esserecitati sulla stampa nazionale non resta un fatto isolato e così il25 giugno 1971 sul “Corriere della sera” la nostra squadra dicalcio, che nel frattempo aveva trasformato il nome originario inU.S.C.G. Bresso, viene ancora una volta menzionata per una mirabilepromozione in seconda categoria dopo un campionato concluso senzasconfitte e con soli quattro pareggi.Nel 1998 dalla fusione tral’U.S.C.G. Bresso, la Castêla, associazione sportiva di pallavolofondata anni prima in oratorio grazie all’opera tra gli altri diGiorgio Vimercati, la Speranza, associazione amatoriale di calcio eciclismo, nacque finalmente la Polisportiva Circolo GiovanileBresso. E da subito fioccarono i primi successi: la promozione inI° categoria della squadra di calcio; la promozione prima in serieD, poi in serie C e poi due volte nel giro di 4 anni in Serie B2della squadra maschile di pallavolo; il titolo nazionale, piùsemplicemente lo scudetto, nel campionato C.S.I. maschile e PGSmista sempre a pallavolo; la vittoria nel proprio girone prima deiGiovanissimi e poi degli Allievi; i successi (questi sì che contanoancora di più!) delle nostre squadre dei Pulcini e via dicendo. Maquesto non fa più parte della storia: è realtà. Accanto all’impegnosportivo, occorre, per completare il quadro, ricordare leesperienze di solidarietà che, attraverso varie iniziative (“nonsolo sport!”), hanno portato al gemellaggio con la Cooperativa deiFiori, alle adozioni a distanza, all’incontro con l’amico GabrieleCarraro e con la Casa Novela, luogo di accoglienza e di educazionedei bambini a Belo Horizonte in Brasile.The POL Circle Youth Bressohas ancient origins. Born in 1946 at the end of World War II,within that line of the Catholic presence in social and beginningof the century in Bresso, then small village on the outskirts ofMilan, had brought as elsewhere the rise of a series of works ofsolidarity (housing associations, consumer, kindergartens ...). Infact the first meeting to form the new sports association takeplace as early as June 1945, but the activity itself, withenrollment in the championship FIGC, part however in the followingyear.Born with an ambitious name "Unione Sportiva Hope" with theidea of ​​looking into positive after the bitter experience of thewar. And we like to think that the colors, green and black, thatstill characterize our jerseys, they just wanted to express thisidea of ​​the possibility of a different world after the pain andhorror of war. In fact, the colors have another origin: when itcame to buying your first pack of mesh "serious", lacking money,the president, the unforgettable Louis Road, turned the request toDavid Caremoli, the maker of candy Goliath. The positive response,the first example of sponsorship, arrived on time from thepresidency of the company, to comply with its own brand, just greenand black, gave to our young sports association a pack full oflinks with those colors. Those heroic times, we went to play the"airfield" reaching the goal posts on the shoulders and for travelthey used a truck kindly granted by the president and owner of theIso Rivolta: on the sides of the platform were placed two benchesand street all in cheer. Yet in those years the fledgling sportsassociation has the honor of being mentioned on the legendary pinksheet of the "Gazzetta dello Sport": we are in April 1946 and ourface away the first international challenge against the Swiss teamof Bodio: the result is extraordinary, a positive 3 to 1 on theopponent's court with networks Lesma, Rossetti and Alfieri. Beingmentioned in the national press does not remain an isolated and soJune 25, 1971 on the "Corriere della Sera" our football team, whichin the meantime had transformed the original name in USCG Bresso,is once again mentioned for a remarkable promotion to the secondcategory after a championship concluded without defeat and withonly four draws.In 1998 from the merger of the U.S.C.G. Bresso, thecastela, volleyball sports association founded years before inoratory thanks to, among others, George Vimercati, Hope, amateurassociation football and cycling, was born last POL Circle YouthBresso. And immediately flocked early successes: the promotion tothe first category of the football team; promotion first in seriesD, then in series C and then twice in the space of four years inSerie B2 of the men's volleyball team; the national title, simplythe Scudetto, the championship CSI male and PGS always mixedvolleyball; victory in their group before Juniors and then theStudents; successes (these yes that count even more!) of our teamsof chicks and so on. But this is no longer part of the story istrue. Alongside the commitment sports, necessary, to complete thepicture, remember the experiences of solidarity, through variousinitiatives ("not only sports!"), Have led to the partnership withthe Cooperative of the Flowers, the adoptions, the meeting with hisfriend Gabriele Carraro and with the House Novela, a place ofacceptance and education of children in Belo Horizonte in Brazil.
com.MyClubArluno 10 APK
Presentata ufficialmente alla comunità di Arluno nel maggio 2010allll'auditorim dell'oratorio Sacro Cuore di Arluno la società e ilprogetto che intende sviluppare: padrino illustre della serataATTILIO MALDERA. Primo presidente della società: Roberto Ghezzi. Siparte con 18 bambini iscritti nei campionati primaverili dellostesso anno, con due squadre una di pulcini mista e l'altra dipiccoli amici. Il divertimento e il calore la fanno da padroni, siain campo che sugli spalti. Il primo gol viene realizzato nel mesedi aprile da IVAN MORA classe 2001. La stagione si chiude congrande entusiasmo e con grandi attese per l'anno successivo. Asettembre il progetto inizia a crescere con l'iscrizione di oltre60 bambini - stagione 2010/11. La società iscrive ai blocchi dipartenza quattro compagini oltre i piccoli amici: allievi A,Giovanissimi A, Esordienti misti e Pulcini misti. Arriva il primotrionfo.....non solo gli allievi vincono il campionato, ma sonoanche campioni provinciali. Fatto mai accaduto al primo anno dipresenza societaria che si vinca il titolo, un record!!! Misterdell'impresa il sig Lele Triacca sotto l'occhio vigile del DSTavazzi. I Pulcini vivono il sogno di giocare a San Siro....legambe tremano ancora oggi!!! Stagione 2011/12 il numero degliiscritti cresce....ma non solo..vengono inseriti ancora più tecniciqualificati, arrivano Luca Benevento, Davide Garanzini e CarloBranca, tutti tecnici UEFA B oltre che la consulenza di Dario Mannasulla parte coordinativa ed un'importante collaborazione con laStart Performance - società che cura la preparazione di moltiatleti olimpionici..marzo 2012 l'amministrazione comunale decidedopo lunghe ed estenuanti trattative di affidare la gestionedell'impianto di via della Repubblica "All'ASD", altro segno diriconoscenza al duro lavoro svolto sul campo da tutto lo staffdella società. A maggio primo torneo della Filanda, 96 squadreiscritte. Record di partecipanti e di affluenza allo stadio.GRANDESUCCESSO.I bambini del 2001/2002 vengono portati a giocare allostadio Marassi di Genova. Termina la stagione con 140 iscritti. Siriparte a settembre per la nuova stagione sportiva 2012/13, aiblocchi di partenza oltre 160 ragazzi di tutte le età. Le squadresono 8 oltre i piccoli amici. A febbraio 2013 arriva un grande exprofessionista del calcio ma soprattutto un grande uomo:MORENOFERRARIO, ex calciatore di serie A, vincitore di uno scudetto e diuna coppa Italia con il Napoli di Maradona, è da subito un grandefeeling con tutta la società e soprattutto con i "BIMBINI" che luifa giocare (non allena). A maggio altro colpo strategico dellasocietà: la sinergia con il Brescia Calcio. Si arriva a finestagione con 180 ragazzi iscritti. Nuova stagione, 2013/14, e nuovopresidente. Lascia le redini Roberto Ghezzi e assume la presidenzala Sig.a Nicoletta Stefanizzi. Donna passionale, di grandetemperamento e carattere, da subito riporta il suo modo di fare edi essere nella mission della società. Si riparte a tanti iragazzi, molti provenienti da paesi limitrofi, altri ragazziarlunesi rientrano finalmente a casa, insomma si toccano i 200iscritti con tutte le categorie iscritte nei vari campionati. Agennaio 2014 parte un'altro progetto fondamentale per la società enon solo: il progetto scuola. "L'ASD" offre alla scuola materna eai bambini delle prime e seconde classi della primaria un percorsodi alfabetizzazione motoria finalizzata al gioco del calcio. Atenere le lezioni il "prof." LUCA SANDRIN e il grande MORENOFERRARIO. La storia va avanti.....siamo proprio pazzi!!! Officiallypresented to the community of Arluno in May 2010 allll'auditorimoratory Sacred Heart of Arluno the company and the project thataims to develop: an illustrious godfather of ATTILIO MALDERAevening. First president of the company: Roberto Ghezzi. It startwith 18 children enrolled in the spring championships of that year,with two teams of mixed chicks and the other little friends. Thefun and warmth are the masters, both in the field and in thestands. The first goal is achieved in April 2001 by IVAN MORAclass. The season closes with great enthusiasm and greatexpectations for the following year. In September, the projectbegins to grow with the entry of more than 60 children - 2010/11.The company enrolled in the starting blocks four teams over LittleFriends: A students, Juniors A, mixed and mixed Chicks debutants.Comes the first victory ..... not only the students win thechampionship, but also are provincial champions. It had neverhappened in the first year of corporate presence that we win thetitle, a record !!! Mister firm Mr. Lele Triacca under the watchfuleye of the DS Tavazzi. The chicks live the dream of playing at SanSiro .... the legs still tremble today !!! Season 2011/12 thenumber of subscribers grows .... but not solo..vengono insertedeven more qualified technicians arrive Luca Benevento, DavidGaranzini and Carlo Branca, all technical UEFA B get the servicesof Dario Manna on the coordinative and an important collaborationwith the Start Performance - a company responsible for thepreparation of many athletes olimpionici..marzo 2012 the councildecided after long and exhausting negotiations to entrust themanagement of the system via the "ASD" Republic, other a sign ofgratitude to the hard work done on the ground by all the company'sstaff. In May, the first tournament of the Spinning Mill, 96 teamsentered. Records of participants and attendance at stadio.GRANDESUCCESSO.I children of 2001/2002 are brought to play at the Marassistadium in Genoa. Ends the season with 140 subscribers. It startsin September for the new season 2012/13, at the starting blocksover 160 boys of all ages. Teams are 8 beyond small friends. InFebruary 2013 comes a great former football professional but also agreat man: MORENO FERRARIO, former footballer in Serie A, winning aScudetto and an Italian Cup with Napoli of Maradona, is now a greatfeeling with the whole society and especially with the "bimbini" hedoes play (no training). In May, another strategic blow of society:the synergy with Brescia Calcio. You get to order season with 180boys enrolled. New season, 2013/14, and the new president. Leavethe reins Roberto Ghezzi and shall chair the Mrs. NicolettaStefanizzi. passionate woman, a lot of temperament and character,immediately shows his way of doing and being in the company'smission. We leave so many young people, many from neighboringcountries, other arlunesi boys fall finally home, in short, theytouch 200 members with all categories listed in the variouschampionships. In January 2014 another crucial part of the projectfor society and not only that the school project. "ASD" offers tothe nursery and the children of the first and second grades ofprimary a motor literacy courses aimed at football. To hold classeson "profile." LUCA SANDRIN and the great MORENO FERRARIO. The storygoes on ..... we are just crazy !!!
Asd Città di Mestre 10 APK
ASD Città di Mestre nasce dall' asd Calcio a 5 Malcontenta. Lasocietà calcio a 5 Malcontenta in pratica è nata l' 11 Settembre2004 da una "costola" dell' Associazione Calcio Malcontenta (da quiil nome), società del paese di Malcontenta che partecipava nel2004/2005 al campionato calcio FIGC 2a categoria! A fine dellastagione agonistica, la squadra si era salvata dopo due tentativiprecedenti andati a vuoto. Purtroppo per l'A.C.Malcontenta il17/07/2005, il suo presidente ha deciso di non iscrivere la squadraal campionato di seconda categoria, decretando praticamente lascomparsa. Ufficialmente la società risulta fondata il 12 Maggio2005 ed è regolarmente registrata nell' albo delle società sportivedel comune di Venezia dal Giugno 2005. Per la stagione 2007/2008 lasocietà ha affrontato una doppia sfida:campionato CSI e serie D nelcampionato FIGC . In serie D dopo un entusiasmante campionato alprimo anno è stata conquistata la terza piazza alla fine dellastagione regolamentare per poi vincere i play off provinciali diserie D accedendo alla finale regionale perdendola di un soffio edi conseguenza mancando un storica promozione in C2! Con ilcampionato CSI la squadra è andata un po' sotto le aspettative maha centrato i play off, vincendoli e accedendo alle finaliinterprovinciali, dove l'avventura si è fermata!! Come la stagione2007/2008 nella stagione 2008/2009 la società ha affrontato ladoppia sfida:campionato CSI e serie D nel campionato FIGC . Inserie D dopo un eccellente campionato che in altre stagioni avrebbeportato alla promozione diretta con 24 vittorie su 28 partite,purtroppo queste non sono bastate e alla fine è stata ottenuta lapiazza d'onore alle spalle di un Marina Soccer che ha speso ingentisomme per allestire una formazione per il campionato con soli 2punti di vantaggio! Poi come l'anno precedente sono stati vinti iplay off provinciali di serie D accedendo alle finali regionaliperdendo la promozione in C2 per differenza reti di un golsull'Azzurra Vigasio! Con il campionato CSI la squadra è andatamolto bene centrando i play off, vincendoli, per poi vincere iltitolo provinciale ai danni dello Sparta 96! Poi alle finaliinterprovinciali, l'avventura si è fermata con rammarico perchè sipoteva andare avanti!! La stagione 2009/2010 è stata una trionfalecavalcata trionfale in serie C2 vincendo e dominando un campionatodi serie D senza una sconfitta, con la ciliegina della coppa Venetoprovinciale. Con il CSI siamo usciti alle semifinali dei play offai rigori contro il NicoTeam. La stagione 2010/2011 è stata unastagione dalle due facce per la nostra società: per il campionatoFIGC serie C2 la stagione si è conclusa con il fallimento essendocipiazzato al terz'ultimo posto con relativa retrocessione dovuta asvariati motivi, in primis la sequenza incredibile di infortuni cheha tolto dalla scena quasi tutti i titolari della squadra. Per ilCSI la nostra società per la prima volta nella sua storia haconquistato prima il titolo regionale poi il titolo interregionalee alla fine uno "stretto" quinto posto alle finali nazionali diSalso Maggiore! A Salso Maggiore il capitano della squadra MarcoChiozzotto ha trovato il giusto palcoscenico per ritirarsi dallecompetizioni, consolandosi delle amarezze del campionato di C2giocato comunque in maniera onorevole a 42 anni! Comunque lo scopoprincipale di questa società resta sempre quello di far di unaattività sportiva, un ulteriore motivo e occasione di aggregazioneper un gruppo di amici che si frequentano anche fuori dai campi digiuoco ASD Città di Mestre was created by 'asd Football 5 Myrtle.The company football 5 Malcontenta in practice was born the'September 11, 2004 from a "rib" of the' Associazione CalcioMalcontenta (hence the name), now the country of Malcontenta thatparticipated in the 2004/2005 championship football FIGC secondcategory! At the end of the season, the team was saved after twoprevious attempts fruitless. Unfortunately for the ACMalcontenta17/07/2005, its president has decided not to include the team tothe championship of the second category, decreeing virtuallydisappeared. Officially, the company was founded May 12, 2005 andis duly registered in the 'register of sports clubs of the city ofVenice from June 2005. For the season 2007/2008 the company hasfaced a double challenge: CIS championship series and D in thechampionship FIGC. In series D after an exciting championship inthe first year was won third place at the end of the season andthen win regulate the playoffs provincial standard D accessing theregional final by losing a breath and consequently missing anhistoric promotion to C2! With the CIS championship team went a bit'below expectations but has hit the playoffs, winning them by goingto the finals and interprovincial, where adventure has stopped !!As the 2007/2008 season in the 2008/2009 season, the company facedthe double challenge: CIS championship series and D in thechampionship FIGC. In series D after an excellent season than inother seasons would lead to direct promotion with 24 wins out of 28games, unfortunately these were not enough and in the end wasobtained the place of honor behind a Marina Soccer who spent largesums to set up training for the championship with just two pointsahead! Then as the previous year have been won the playoffsprovincial standard D accessing the regional finals losingpromotion to C2 on goal difference with a goal on the blue Vigasio!With the CIS championship team went very well hitting the playoffs,winning them, and then win the provincial title against Sparta 96!Then the final interprovincial, adventure stopped with regretbecause you could go on !! The 2009/2010 season was a triumphanttriumphant ride in series C2 dominating and winning a championshipseries D without a defeat, with the icing of the cup Venetoprovince. With the CSI we went to the semifinals of the playoffs onpenalties to NicoTeam. The 2010/2011 season was a season by the twosides to our society: for the championship series FIGC C2 theseason ended with the failure there being placed at the third lastplace with relative demotion due to various reasons, primarily thesequence unbelievable accident that took away from the scene almostall holders of the team. For the CIS our society for the first timein its history has won the first regional title then the titleinterregional and end the "narrow" fifth place in the nationalfinals of Salso Maggiore! A Salty Maggiore team captain MarcoChiozzotto has found the right stage to retire from racing,consoling the bitterness of the C2 championship played anyway in anhonorable way to 42 years! However the main purpose of this companyis always to make a sport, an ulterior motive and opportunityaggregation for a group of friends who attend off the field of play
Loading...